Navigazione veloce

Piano di Miglioramento

Il processo di autovalutazione

Il D.P.R. 80/2013 recante il “Regolamento del Sistema di Nazionale di Valutazione in materia di Istruzione e Formazione”  (SNV) definisce i soggetti e le finalità del sistema stesso e la procedura di valutazione delle singole istituzioni scolastiche:
•        autovalutazione,
•        valutazione esterna,
•        azioni di miglioramento,
•        rendicontazione sociale.
Nell’anno scolastico 2014/15  l’Istituto, dopo la restituzione di molteplici dati da parte del MIUR, è stato chiamato a compilare entro Luglio 2015 il Rapporto di Autovalutazione (RAV) mediante il lavoro redazionale di un apposito Nucleo di Autovalutazione. Il RAV è stato ripubblicato negli anni successivi con gli aggiornamenti che si sono ritenuti necessari per i diversi anni scolastici. 

RAV_2015

RAV_2016

RAV_2017

 

Il Piano di Miglioramento (PdM)

A seguito del RAV e in coerenza con il Piano triennale dell’Offerta Formativa, il Piano di Miglioramento è stato redatto mediante il format on line proposto da INDIRE (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa), tanto per la condivisione interna quanto per la pubblicazione, sul portale unico delle azioni di miglioramento intraprese dalla scuola.
Il modello adottato è così articolato:
SEZIONE 1       Scegliere gli obiettivi di processo alla luce delle priorità individuate nella sezione 5 del RAV
SEZIONE 2       Decidere le azioni per raggiungere gli obiettivi scelti
SEZIONE 3       Pianificare gli obiettivi di processo individuati
SEZIONE 4       Valutare, condividere e diffondere i risultati alla luce del lavoro svolto dal Nucleo di Autovalutazione
I passi previsti dalle singole sezioni da un lato costituiscono un utile ausilio per il processo di riflessione per l’Istituto nella fase di pianificazione del miglioramento e dall’altro consentono di documentare e condividere il percorso messo in atto dallo stesso nella scelta degli obiettivi di processo. Il PdM dell’Istituto entra, quindi, nel Piano triennale dell’Offerta Formativa (PTOF). Il Nucleo di Autovalutazione e il Dirigente Scolastico hanno il compito di coinvolgere la Comunità scolastica nella riflessione, condivisione e realizzazione del PdM, valorizzando le risorse professionali interne. Di seguito si riportano i risultati attesi e le modalità di monitoraggio per i diversi anni scolastici. Il PdM, infatti, viene integrato periodicamente e annualmente in ordine alle priorità individuate.

Piano di Miglioramento 2015-16

Piano di Miglioramento 2016-17